Eroi ed Anti-Eroi – Sam Fisher

E’ stato il primo agente operativo della divisione segreta Third Echelon, presso la National Security Agency (NSA) degli Stati Uniti d’America. Forgiato dal fuoco di mille battaglie e addestrato a divenire un esercito in un solo uomo, è indubbiamente la migliore “Cellula Fantasma” che sia esistita: il suo nome è Samuel Leo Fisher, meglio conosciuto come Sam Fisher, protagonista della saga di giochi stealth (gioco di spionaggio e infiltrazione in territorio nemico) Splinter Cell di Ubisoft.

Attenzione…SPOILER

Competente nell’uso di tutte le armi da fuoco in commercio e maestro nella disciplina marziale “Krav Maga”, Sam Fisher è stato definito l’uomo perfetto per interpretare il ruolo di agente operativo sul campo sotto gli ordini del Colonnello Irving Lambert, di Third Echelon. Il veterano di molteplici missioni dietro le linee nemiche comincia la sua avventura nei servizi segreti dell’NSA agli inizi del terzo millennio.

Nel 2004, Sam Fisher sventa un terribile piano di terrorismo informatico e di una nuova guerra lungo il confine russo, finanziato dal Premier della Georgia, tale Kombain Nikoladze e concretizzato dal pirata informatico Philip Mass.

Due anni più tardi è chiamato nuovamente all’azione quando il terrorista indonesiano Suhadi Sadono, capo della milizia Darah Dan Doah (Sangue e Preghiera) minaccia di colpire le più importanti metropoli americane con armi di distruzione di massa: questo tentato genocidio prende il nome di “Pandora Tomorrow” ma anche in questo caso, il prode Sam, riesce a salvare capra e cavoli.

Nel 2007 una serie di episodi apparentemente isolati fanno da semplice e inevitabile “effetto farfalla” ad un escalation di tensioni militari che sfociano in un’autentica Terza Guerra Mondiale. Lo spettro di Philip Masse torna a minacciare la pace mondiale a causa degli algoritmi informatici inventati dall’ormai deceduto hacker canadese. Per fortuna, Sam Fisher scopre e vanifica questa “Teoria del Caos” e il mondo viene nuovamente risparmiato da un olocausto.

Tanti anni al servizio della propria nazione vengono spazzati via durante una missione di routine in Islanda. Sam viene informato della tragica morte di sua figlia e cade in depressione, finendo per l’accettare le missioni più rischiose nella speranza di trovare una morte sul campo. Così facendo si ritrova invischiato in un mortale gioco di infiltrazione in cui deve fare l’agente sotto copertura con tutte le conseguenze che ciò comporta (uccidere innocenti o agenti americani per provare la propria lealtà). E’ l’ultima missione di Sam al servizio di Third Echelon, dal momento che ne ha viste e subite troppe per poter continuare a servire un Paese privo di scrupoli.

Le (dis)avventure di Sam Fisher sembrano avere un epilogo nell’episodio Conviction, in cui si scopre che sua figlia non è mai morta in un incidente stradale e che lui è considerato l’unica speranza di salvezza per il Presidente degli Stati Uniti d’America, caduto in disgrazia e minacciato di essere ucciso da un cospiratore.

Sam Fisher è un eroe di videogiochi che, durante gli anni, è riuscito a sdoganarsi dall’archetipo di “impavido” ed è diventato più umano e più fragile, specie nelle due ultime uscite. Lo ricorderemo in eterno nella sua tuta mimetica nera, armato di pugnale, fucile tattico e un avveniristico visore termico/notturno/infrarossi.

Nasce come eroe ma viene irrimediabilmente intaccato da eventi più grandi di lui, diventando l’ombra di se stesso, perdendo la fiducia nel prossimo e sfiorando la totale infamia. Un uomo del nostro tempo, che cade nel baratro della depressione e della disperazione ma ha la forza di rialzarsi e tornare a combattere. E’ questa la sua più grande forza: non arrendersi mai.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.