Vai al contenuto

A Total War Saga: Troy – Rhesus and Memnon

A Total War Saga: Troy – Rhesus and Memnon è l’ultima espansione alla campagna di gioco che ha messo in scena l’epica Età del Bronzo di quello che era il centro del mondo, politicamente e culturalmente: l’antica Grecia.

Per chi non lo sapesse: A Total War Saga è una serie di videogiochi sviluppati da Creative Assembly che uniscono la gestione, la strategia e la tattica in un unico impianto di gioco. Si gestisce una fazione tramite una mappa che ricorda quella di Risiko (divisa in territori), si procede a turni tra avversari ma si combattono le battaglie campali in tempo reale. Con eventuale pausa tattica per coordinare le manovre al meglio.

Il gioco base, come l’espansione oggetto di questa recensione, è disponibile su Epic Games Store e Steam. Rhesus and Memnon raggiungono i negozi digitali dal 14 dicembre 2021 e vanno a pareggiare il numero di condottieri schierati da Troia, contro gli Achei.

Reso l’Implacabile

Il comandante Reso (Rhesus in latino e in inglese) è l’implacabile eroe della Tracia che si allea con le forze guidate da Troia per contrastare l’ineluttabile avanzata degli Achei, guidati da Agamennone.

Le armate di Reso sono le tribù della Tracia, radunate sotto i vessilli di questo condottiero. Queste vantano schiere di guerrieri impavidi, difesi da povere armature ma armati di armi pesanti che non temono alcun avversario. In battaglia, Reso e i suoi uomini, adottano un atteggiamento molto aggressivo perché si affidano alla forza dell’impeto, della carica e dell’attacco che prevale sulla difesa.

Oltre a venerare le divinità olimpiche, come tutti, Reso è l’unico che possa fare tributi agli Antichi Dei: potenze ancestrali che gli conferiscono ulteriori benedizioni e vantaggi in battaglia.

Memnone il Re Guerriero

Memnone (Memnon in greco e in inglese) è il re guerriero, imparentato con Ettore e Paride, che viene dalla lontana Etiopia portando con sé i migliori guerrieri dell’Africa, soprattutto quelli concessi dal potente Faraone d’Egitto.

Memnone è lontano dalla patria natia. Per questo non vuole e non può prendere possesso e installarsi nei territori dell’Egeo. La sfida più grande di questo sovrano, quindi, è quella di soddisfare le innumerevoli orde sotto il suo comando. Per fare questo depreda fino all’ultima briciola di quello che può offrire il territorio invaso.

Data l’impossibilità di stabilire una testa di ponte in Grecia, Memnone deve costantemente affidarsi a decreti reali e coscrizione e non può difendersi dagli spietati agenti nemici. A suo favore accorrono i guerrieri migliori che il mondo antico abbia conosciuto, oltre a condottieri e sacerdoti in grado di dare un notevole vantaggio in battaglia.

L’espansione che chiude il cerchio

Non so se questa sia l’ultima espansione in arrivo per A Total War Saga: Troy. Quel che posso dire è che l’aggiunta di questi due condottieri pareggia il numero di quelli schierati dai due nemici: Achei e Troia.

Inoltre, più di ogni altro predecessore, il tipo di gioco offerto da Reso e Memnone rende Troy ancora più vario e stimolante. Non dimentico, infine, che ad ogni aggiunta gli sviluppatori ottimizzano e migliorano ancora di più il gioco, rendendolo una piccola ed imperdibile perla.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: