The Beatles – Rock Band

Dall’incontro di Harmonix, Apple Corps, Mtv Games ed Electronic Arts, arriva uno dei più emozionanti videogiochi musicali dell’anno

L’idea di un gioco musicale basato sui mitici Fab Four arrivò da Dhani Harrison, il figlio di George Harrison, che è un appassionato di rythm game quale è Rock Band. Fu così che, nella primavera del 2009 fu annunciato il gioco, all’E3 di Los Angeles dello stesso anno fu presentato ufficialmente al pubblico e alla stampa anche con la presenza di Paul McCartney e Ringo Starr, oltre che di Yoko Ono Lennon e Olivia Harrison (vedove, rispettivamente, di John e George). Il 9 settembre 2009, data fissata come simbolica “giornata mondiale dei The Beatles” fu rilasciato sul mercato Rock Band: The Beatles, mentre tutte le radio del mondo facevano ascoltare, a persone di ogni età, gli intramontabili pezzi dei quattro “coleotteri” di Liverpool.

 Chitarra, basso, batteria, vocalist…un gioco per tutti

The Beatles: Rock Band non inventa praticamente nulla nel campo dei giochi musicali. Eredita, anzi, l’interfaccia grafica promossa dalla serie Rock Band e agli occhi del giocatore, tutto ciò, si traduce in una scala musicale che scorre verso il basso. Ad ogni nota corrisponde la pressione di un tasto corrispondente e per facilitare il compito di noi aspiranti musicisti ogni nota sarà di colore uguale al tasto da premere. Al contempo bisogna dare una sonora pennata di chitarra, per restituire a gioco e giocatore la sensazione di essere lì, sul palco, a suonare davvero. Già, perché sarebbe veramente triste concepire di giocare ad un gioco come questo con l’ausilio del joypad.

Sebbene la cosa sia perfettamente fattibile, ciò non toglie che sia un vero peccato non usare la periferica adatta, perché l’immedesimazione e il coinvolgimento, irreparabilmente, ne soffrirebbero.

Rock Band – The Beatles prevede di poter essere giocato sia in locale, cioè nella stessa stanza, con l’ausilio di una sola console, oppure in rete, tramite i servizi online dedicati (internet, Playstation Network, Xbox Live!). In ogni caso i ruoli di ciascun giocatore sono ben definiti: uno suona la chitarra, uno il basso, uno la batteria e c’è anche posto per il vocalist, che può essere il capogruppo – generalmente chi suona la chitarra – oppure un quinto elemento, che può quindi facilitare l’esibizione del primo giocatore. Stiamo parlando, quindi, di un autentico party game in cui gli amici possono riunirsi e dar fondo a tutta la propria vena emulativa.

Visivamente rispettabile ma l’anima del gioco è nel suono

The Beatles – Rock Band non è un gioco per palati fini ma, come sembra ovvio, è un titolo dedicato agli appassionati di giochi musicali e – data la presenza dei Fab Four – sembra espressamente sviluppato per fa breccia su tutti coloro che amano o apprezzano la musica dei quattro ragazzi di Liverpool. Graficamente parlando, il gioco compie il compitino alla perfezione: la scelta di riprodurre i musicisti sotto forma di blande caricature risulta azzeccata, ancor più convincente è la resa visiva di ogni brano. Nello specifico: se agli inizi le esibizioni de The Beatles sono contestualizzate (si parte dal mitico “Cavern Club” per poi approdare allo “Ed Sullivan Show”), le registrazioni in studio sono state arricchite da splendidi filmati realizzati con il motore del gioco.

Talvolta onirici, altre volte metaforici, oppure semplicemente visionari, i video scorrono davanti agli occhi di chi assiste e sono una vera gioia. Il pezzo forte, però, non è l’aspetto grafico, bensì la presenza di 44 brani originali, pronti ad essere suonati in differenti difficoltà: principiante, facile, medio, difficile ed esperto. Vi è anche la possibilità di far pratica con le canzoni che riteniamo più ostiche, rallentandone il tempo e prendendo maggior confidenza con note, accordi e assoli di chitarra.

Durante le esibizioni, poi, avremo a disposizione la cosiddetta “Beatlemania”: in pratica verremo a suonare alcune note speciali che, se eseguite correttamente, riempiranno una barra di potenziamento. Quando questa barra raggiunge la metà o più del suo riempimento, potremo impennare la chitarra ed attivare la “Beatlemania”, che garantirà punteggi bonus e una temporanea immunità contro eventuali errori.

Conclusioni

The Beatles – Rock Band è un gioco di ritmo e musica in cui è raccomandato seriamente l’utilizzo degli strumenti appositi. E’ un’espansione del gioco Rock Band ma non è possibile scambiare tracce audio con il suddetto gioco. Per la sua realizzazione tecnica, lo stile di gioco, l’esclusiva presenza dei The Beatles e dei loro più grandi successi, è un titolo di nicchia che assicura ore non quantificabili di divertimento. Dopo tutto, la musica, in special modo quella dei Fab Four, non annoia mai.

Un pensiero riguardo “The Beatles – Rock Band

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.