Vesper – Prime Impressioni

Su segnalazione di uno degli sviluppatori italiani di Cordens Interactive, ho provato le prime ore di gioco di Vesper, puzzle-platform in terza persona sviluppato sotto l’ala di Deck13 (CrossCode, The Surge, Lords of the Fallen) nella sua versione pre-alpha.

Si tratta di uno stato del gioco ancora lontano dal risultato finale, ma che offre un assaggio di quello che ci aspetta. Grafica, sonoro, giocabilità sono già stati realizzati e adesso occorre un lungo periodo di completamento livelli e di test di qualità.  Serviranno per assicurare che il gioco arrivi su Steam senza grossi bug che ne impediscano il normale godimento. Queste sono le prime impressioni di un titolo che, fin dal primo istante di gioco, trasuda passione da ogni pixel.

Il primo minuto di Vesper è una carezza al cuore. Sembra di tornare ai fasti di Limbo con qualcosa in più: tutto ciò che sta in primo piano è volutamente nero, mentre i colori e la luce avvolgono tutto il resto. Ma già dal secondo minuto la carezza al cuore diventa un bacio, quando il fragile androide che controlliamo, sfrutta un’energia luminosa per prendere il temporaneo controllo di un robot a quattro zampe: ed è subito Oddworld: Abe’s Oddysee.

Già dalla pre-alpha di Vesper si nota subito che questo progetto non può passare in sordina o inosservato. Bisogna fare uno sforzo notevole, o essere tragicamente superficiali, per non restare affascinati dallo splendore dei paesaggi, dei fondali, dell’illuminazione. Anche le animazioni suggeriscono un lavoro svolto a regola d’arte e senza sbavature, il tutto è affiancato da un accompagnamento sonoro ricercato e mai banale.

Joypad (sempre consigliato) alla mano, la sensazione è quella di essere catapultati alla fine degli anni ’90, ai giorni di gloria dell’indimenticabile Oddworld: Abe’s Oddysee. Alcune meccaniche di gameplay (come il già citato impossessarsi del controllo di alcuni robot) lo omaggiano rispettosamente. Per il resto, i puzzle disseminati lungo il nostro cammino, ci ricordano che dietro le splendide schermate – siano queste statiche oppure scorrevoli – lavora un team di talentuosi programmatori e creativi.

Un team di artisti italiani che sta ultimando un’avventura, che potrebbe far breccia nel cuore e nella memoria degli appassionati. Le premesse per ritagliarsi un posto tra i degni eredi di Oddworld: Abe’s Oddysee ci sono tutte. La speranza che Cordens Interactive possa raggiungere il successo sperato è tanta.

Un pensiero riguardo “Vesper – Prime Impressioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.